Eviaggiatori Blog

- Iscriviti

LONDRA, che spasso!

lunedì 7 novembre 2011 alle 14:13

Visita anche tu la Torre di Londra!

 Nessuna attrazione londinese rappresenta un’icona della città più della Torre di Londra: la sua ricca storia e il suo raccapricciante passato, infatti, la rendono una delle mete preferite dai turisti che vogliono visitare londra.

 

I visitatori possono prendere parte ad una visita guidata degli Yeoman Warder, nel corso della quale verranno intrattenuti con racconti di intrighi, prigionie, esecuzioni e torture.

 

Gli stessi Yeoman Warders, le cui origini risalgono al regno di Edoardo V (1461-83), rappresentano un’attrazione.

 

Chiamati anche “Beefeaters” (letteralmente “mangiatori di manzo”), si suppone che tale soprannome derivi dal loro incarico di guardie del corpo della Regina, mansione per cui era loro concesso di mangiare tutta la carne di manzo che volevano al tavolo del re.

 

Nel XVI secolo i Beefeaters non godevano di ottima reputazione: Sir John Peyton, il Luogotenente della Torre, si lamentò che alcuni individui erano "inclini all’ubriachezza, ai disordini e alle liti".

 

In ogni caso, agli Yeoman Warders viene ora richiesto di aver trascorso con onore almeno 22 anni nelle forze armate: il contingente attuale ha servito in Irlanda del Nord, nella Guerra delle Falklands, in Bosnia, in entrambe le guerre del Golfo e in Afghanistan.

 

Le visite guidate durano più o meno un’ora e partono ogni 30 minuti vicino all’entrata principale.

 

Durante la visita alla Torre di Londra, i visitatori vorranno osservare più da vicino l’imponente White Tower, originariamente costruita per suscitare timore e sottomissione tra i cittadini di Londra e per scoraggiare gli invasori stranieri.

 

Ai visitatori della White Tower viene data l’opportunità di impugnare le armi del passato per comprendere come si potesse sentire un cavaliere. Vengono invitati a indossare un guanto protettivo, sollevare un moschetto, piegare un arco e persino maneggiare una spada.

 

Durante il tour guidato della White Tower è inoltre possibile visitare la meravigliosa Cappella di Saint John e le famose armature del tirannico monarca Enrico VIII.

 

Chi desidera in particolare ampliare la propria conoscenza in materia di armi e armature dei personaggi storici, non dovrebbe perdersi la mostra "Fit for a King”.

 

Questa mostra abbraccia 500 anni di spettacolari armature reali, per mezzo delle quali i visitatori potranno apprezzare da un punto di vista privilegiato le personalità, il potere e la grandezza dei più famosi re inglesi.

 

I monarchi le indossavano quando dovevano prendere parte ad una battaglia o ad un torneo.

 

La mostra comprende anche una serie di armature in argento, prodotte intorno al 1515 e forse una delle prime creazioni prodotte nel laboratorio di Enrico VIII a Greenwich.

 

La decorazione celebra il suo matrimonio con Caterina d'Aragona, la sua prima moglie, e mostra le iniziali intrecciate della felice coppia insieme alle rose Tudor e ai melograni della Spagna, paese nativo della regina.

 

Un altro elemento degno di nota è l’armatura donata nel 1613 a Giacomo I da Tokugawa Hidetada del Giappone come regalo diplomatico.

 

Ovviamente, nessun tour della Torre di Londra può essere considerato completo senza la visita degli spettacolari Gioielli della Corona, formati dalle corone di sovrani, consorti e principi di Galles sia passati che presenti.

 

Si tratta della più grande collezione al mondo di Gioielli della Corona ancora in uso, e infatti i visitatori possono andare alla ricerca dei segni che rivelano quali sono i pezzi attualmente utilizzati dai membri della famiglia reale.

 

La collezione, la quale ospita complessivamente 23578 gioielli preziosi, comprende scettri, globi, anelli, spade, speroni, braccialetti e abiti.

 

La collezione ospita anche i diamanti più famosi al mondo: il Cullinan I e il Koh-i-Noor.

 

È sorprendente il fatto che, nonostante il loro turbolento passato, questi artefatti dal valore inestimabile continuino ad essere ospitati nella Torre di Londra.

 

La leggenda narra che re Giovanni abbia perso i Gioielli della Corona nel 1216, prima che Edoardo III nel XIV secolo li utilizzasse come garanzia per pagare le sue truppe.

 

Henrietta Maria, la moglie di Carlo I, poi, li diede in pegno all’inizio della Guerra Civile.

 

Oliver Cromwell, infine, ne ordinò la distruzione come segno simbolico della distruzione della monarchia.


Entrate gratuitamente in più di 55
attrazioni di Londra con un London Pass.

 

by ellimelli il lunedì 7 novembre 2011 alle 14:13 Commenti ( 0 )


martedì 25 ottobre 2011 alle 12:03

Otolift, Storia di un'Azienda

 Otolift montascale è un'azienda controllata direttamente dalla famiglia Otto Ooms, che vanta un'esperienza pluriennale dal 1891 nello sviluppo e nella produzione di servizi per disabilimontascale e servoscale di elevata qualità. 

Tutti i modelli di montascala Otolift, sono prodotti secondo i più attuali standard di design e di ergonomia. Garantiscono soluzioni sempre adeguate alle vostre esigenze, con la certificazione europea ISO 9001, sempre rivolta alla qualità e all'attenzione all'ambiente

Siete alla ricerca di un montascale. Ma a chi dovreste rivolgervi? Ci sono così tanti produttori, ed ognuno dice di essere l'azienda migliore, più economica e più affidabile....
Otolift è da oltre 40 anni produttore di tanti tipi di montascale e da anni è leader indiscusso in Olanda, con un prodotto ottimo ed affidabile con eccellenti vantaggi.
Guardate la storia dell'azienda, così come la visione e le eccellenti referenze che dispone nella fornitura di montascale. Convincetevi del fatto che con Otolift avete trovato un'azienda che non tradirà la vostra fiducia. Con più di 90.000 clienti soddisfatti che sono arrivati prima di voi!

La vostra scala viene misurata da un rappresentante, e poco tempo dopo sarete il fortunato proprietario di un montascale perfettamente adattato. Come fa Otolift a fare ciò?
Otolift prova molto piacere e orgoglio in quello che fa, ed è con lo stesso piacere che vi fa dare un'occhiata dietro le quinte. Da Otolift Montascale potete contare su un servizio di manutenzione snello e attento alle esigenze del cliente. Il nostro servizio di assistenza è raggiungibile tutto l'anno, 7 giorni su 7. Una rete organizzata e capillare formata da tecnici di assistenza competenti presente in tutta Italia è a vostra disposizione 24 ore su 24! Scale piccole, scale ripide, scale con curve.... ogni scala è diversa. Ecco perché il montascale di Otto Ooms è un prodotto fatto su misura, che si adatta perfettamente alle scale che avete in casa. Un montascale di Otto Ooms si adatta benissimo a qualsiasi tipo di scale. Inoltre esistono spesso diverse possibilità. Se volete più certezze sulle possibilità disponibili per la vostra casa, potete chiedere un appuntamento senza impegno con la nostra azienda Sì. Otto Ooms BV ha progettato diversi tipi di montascale, dove viene garantita un'ottima percorribilità delle scale. La rotaia di scorrimento degli ascensori è così piccola, che si può paragonare ad un corrimano e lascia completamente intatta la linea di scorrimento. A volte è anche possibile installare l'ascensore sull'asse lateraleLa rotaia di scorrimento può essere dotata di un lato di uscita richiudibile, che si chiude da solo quando avete finito di usare l'ascensore. Così facendo non c'è niente che esce davanti ad una porta o in un corridoio. Con il comando a distanza senza fili potete far scendere l'ascensore. Questi comandi si trovano sia sotto che sopra le scale e fanno parte della d
otazione di serie.

 

by ellimelli il martedì 25 ottobre 2011 alle 12:03 Commenti ( 0 )


lunedì 17 ottobre 2011 alle 11:01

I migliori pub inglesi al di fuori del sentiero battuto

 Quale modo migliore per trascorrere una domenica pomeriggio autunnale se non facendo un’escursione in campagna, gustando un delizioso arrosto e una pinta di birra locale all’interno di un caratteristico pub che ha saputo mantenere intatto il suo spirito originario. Abbiamo stilato un elenco di alcune tra le migliori taverne del Regno Unito, ma potreste avere bisogno di quattro ruote e di un gps per trovarle….

 

The Square and Compass

Worth Matravers, Dorset

 

Questo affascinante pub, rimasto immutato nei secoli, offre un’ampia gamma di birre tradizionali “real ale” e di sidri alla spina. Con le sue pietre originali, le panche in pietra, la possibilità di giocare a Shove-ha’penny, una stufa a legna e un antico passavivande al posto del bancone, è veramente in grado di soddisfare tutte le esigenze. La vista sul mare e la possibilità di effettuare delle stupende passeggiate panoramiche nei dintorni lo rendono il luogo ideale per delle brevi fughe dalla città.

 

 

Bell Inn

Middleton, Suffolk

 

Posto accanto ad una chiesa in pietra in un tranquillo villaggio, The Bell Inn è un affascinante pub color crema che si trova in un punto ideale per fare delle passeggiate sulla costa. Il suo cortese proprietario ha creato un ambiente dall’atmosfera serena in cui i cani e i bambini sono i benvenuti. È possibile gustare buon cibo, Adnams Bitter, Broadside, Explorer e altre birre di stagione. 

 

 

Church Inn

Uppermill, Lancashire

 

Metà pub e metà serraglio, questo straordinario pub adatto alle famiglie si trova in mezzo alla brughiera ed è possibile scegliere tra una decina di birre Saddleworth di produzione artigianale mentre pavoni, conigli, galline, alpaca, oche e cavalli pascolano all’esterno. Ogni mercoledì è possibile sentire il delicato suono delle campane suonate dai campanari locali riecheggiare nel locale, mentre di giovedì chi lo desidera ha la possibilità di provare a danzare il ballo del Morris.

 

 

The Bear

Alderwastley, Derbyshire

 

Le bellissime stanze scure con travi, i confortevoli caminetti, i divani e le sedie antiche, le tradizionali birre “real ale”, i vini e whisky di qualità rendono questa vecchia taverna eccezionale sotto diversi aspetti. È inoltre possibile fare delle passeggiate nella bellissima campagna circostante e, se si desidera prolungare il proprio soggiorno, sono disponibili delle deliziose camere.

 

 

The Crown

Roecliffe, Yorkshire

 

Questo vecchio pub di paese è stato elegantemente rinnovato e si possono trovare non solo delle ottime birre tradizionali “ real ale” (Black Sheep Ale, Ilkley Mary Jane, Theakstons) ma anche del cibo eccellente. I robusti tavoli in legno, i pavimenti in pietra e il crepitio del fuoco contribuiscono a creare un ambiente caloroso e, essendo un pub molto amato, assicuratevi di prenotare anticipatamente nel caso vogliate mangiare o dormire.

 

 

The Stagg

Titley, Herefordshire

 

Posto in un delizioso giardino di due acri, una delle principali attrazioni di questo popolare pub è il suo fantastico cibo. È stato votato come uno dei migliori pub inglesi in cui mangiare, ma è grandioso sotto tutti gli aspetti: al suo interno troverete uno staff accogliente, decorazioni piacevoli e un’ampia gamma di birre “real ale”, sidri e superbi vini disponibili, oltre alle patate locali e alla vodka alla mela.

 

 

Masons Arms

Cartmel Fell, Cumbria

 

La spettacolare veduta sulla Winster Valley fino a Whitbarrow Scar rende questo eccellente pub il luogo ideale per chi ama camminare, inoltre nei dintorni vi sono dei cottage con uso cucina per chi desidera trascorrervi una vacanza. Lo stesso pub è incantevole e pieno di carattere. Vi farà venire voglia di provare una Dickie Doodle, una Hawkshead Bitter, una Windermere Pale o magari una birra straniera in bottiglia in offerta.

 

Rose and Crown

Snettisham, Norfolk

 

Al Rose and Crown potrete trovare tre bar abbastanza diversi tra di loro, oltre ad un giardino con spazio giochi e una terrazza. In questo eccellente pub potrete gustare del buon cibo, un’ottima birra locale e potrete scegliere tra nove tipi di vino, sidro di mele e di pere. Con le sue travi, i camini, i suoi tappeti, i morbidi divani e la luce soffusa, questo pub rappresenta il luogo ideale in cui trascorrere parte della propria giornata.

 

by ellimelli il lunedì 17 ottobre 2011 alle 11:01 Commenti ( 0 )


martedì 4 ottobre 2011 alle 10:00

Visitate la mostra di Gerhard Richter alla Tate Modern

 guida Londra: La galleria d’arte Tate Modern di Londra ha sempre suscitato scalpore con le sue mostre provocatorie, e gli appassionati d’arte in visita della capitale vorranno sicuramente recarsi nella famosa galleria.

 

Il 6 ottobre verrà inaugurata una nuova interessante retrospettiva sulle opere di Gerhard Richter, la quale potrà essere visitata fino all’11 gennaio.

 

Nell’ottantesimo anniversario della nascita dell’artista, la mostra intitolata “Gerhard Richter: Panorama” esplora momenti significativi della sua ricca carriera.

 

Egli è stato uno dei primi artisti tedeschi a trattare la storia del Partito Nazista, dipingendo immagini dei suoi famigliari che erano stati sia membri che vittime di quell’infame potere politico.

 

Continuando con il suo interesse nei confronti della politica, Richter ha poi creato una serie composta da 15 sezioni formata da dipinti in bianco e nero ispirata alle immagini del gruppo Baader Meinhof.

 

Anche altri significativi e terribili momenti storici sono documentati nella sua opera, così come mostra l’ultima stanza dell’esposizione, la quale ospita un dipinto ispirato all’attacco terroristico dell’11 settembre al World Trade Centre, intitolato “settembre 2005”.

 

La collezione comprende dipinti realistici basati su fotografie, astrazioni gestuali colorate, squeegee paintings, paesaggi delicati, ritratti e opere storiche.

 

Per i fan irriducibili dell’artista che desiderano approfondire ancora di più la sua opera, la Tate Modern ospiterà anche una serie di incontri.

 

Mercoledì 5 ottobre, Benjamin HD Buchloh terrà una conferenza dal titolo “Opportunità e intenzione: le astrazioni di Gerhard Richter”.

 

Inoltre, lunedì 24 ottobre e 5 dicembre avrà luogo la “Curator's Talk” sull’artista.

 

La galleria ospiterà fino al 16 ottobre anche la mostra “Contested Terrains”.Questa mostra provocatoria presenta quattro artisti che lavorano in Africa esplorando e rovesciando le narrative sul passato e sul presente. Kader Attia, Sammy Baloji, Michael MacGarry e Adolphus Opar trattano i temi dei contrastanti interessi ideologici e economici dell’Africa.

L’impatto dell’imperialismo, l’idea di verità storica e le rappresentazioni, e la meccanica del potere sono tutte tematiche trattate nella loro opera.

L’interesse per la costruzione di narrative culturali da parte degli artisti traspare nel loro impegno nei confronti dell’estetica del museo o dell’esposizione della galleria, mettendo in luce il fatto che il museo stesso è un luogo in cui le idee e le ideologie circolano e vengono discusse.

Opara utilizza i ritratti fotografici per esplorare il tema dei sistemi di valori tradizionali e contemporanei in dialogo e sotto pressione. Questo concetto è affrontato anche nell’ossario di MacGarry.

 

D’altro canto, l’installazione di Attila e le sculture ibride di MacGarry si rivolgono ai diversi modi di trapiantare e riparare. Allo stesso tempo, i fotomontaggi di Baloji sono incentrati sui resti e sulla realtà dell’industrializzazione e del commercio globale.

 

Così come afferma la Tate Modern: "Questi artisti mostrano che la storia è qualcosa di più di una semplice successione di eventi e che il presente continua ad essere un terreno contestato."

Durante la propria visita al Tate Modern, gli ospiti potrebbero voler visitare anche la mostra di  Taryn Simon, disponibile fino al 2 gennaio.

Descritta come "un’importante nuova parte di lavoro", “A Living Man Declared Dead and other Chapters” è il prodotto di quattro anni di ricerca internazionale da parte dell’artista.

Simon ha viaggiato in tutto il mondo per cercare e documentare linee di discendenza e storie ad esse relative. La sua opera guarda al modo in cui le forze esterne del territorio, il potere, le circostanze o la religione interagiscono con le nozioni interne di eredità psicologica e fisica.

I soggetti comprendono le vittime del genocidio in Bosnia, le famiglie in lotta in Brasile, i morti viventi indiani e la controfigura del figlio di Saddam Hussein Uday.

 

 

 

by ellimelli il martedì 4 ottobre 2011 alle 10:00 Commenti ( 0 )


lunedì 19 settembre 2011 alle 15:19

“OTOLIFT È DI CASA”

 In Italia, nei comuni e a casa tua: il valore di un progetto

In Italia, a differenza di molti altri paesi europei la cultura del montascale è ancora poco sviluppata. Questo prodotto non è ancora entrato  nell’uso comune, al pari di un ascensore, di un’automobile, di una bicicletta.

In questo contesto dove i montascale per disabili, le aziende, i servizi, sembrano tutti uguali, Otolift scende in campo con il progetto “OTOLIFT  È  DI  CASA”,  mettendosi  al  fianco di chi deve prendere una decisione e ha bisogno di risposte chiare, serie, puntuali.

Inoltre in pochi sanno che esistono due soluzioni  ‐ una a fondo perduto

dello stato e una di recupero fiscale  ‐ grazie alle quali è possibile

recuperare oltre il 40% della spesa che si sostiene acquistando un

montascale. L'acquisto di un montascale per l'utilizzo in abitazioni

private, in quanto bene finalizzato all'abbattimento delle barriere

architettoniche, gode di significativi benefici fiscali. E’ infatti possibile

detrarre dall'imposta lorda a carico del contribuente: 

ƒ l'importo pari al 19% della spesa sostenuta, secondo quanto

previsto dall'art. 13 del DPR 917/86. 

ƒ l'importo pari al 36% della spesa sostenuta, ai sensi della legge 449/97.

ƒ è inoltre possibile ottenere un parziale rimborso della spesa sostenuta L.13/86.

Il consulente Otolift è in grado di fornire, durante l’incontro con il cliente, tutte le informazioni

riguardanti le possibili detrazioni e agevolazioni fiscali sull’acquisto di un montascale.

A questo punto  Otolift offre un servizio unico in Italia, perché cerca il referente nel Comune

incaricato di gestire le pratiche per l’ottenimento dei contributi, lo informa, richiede la

modulistica (spesso diversa da  Comune a Comune e da Regione  a Regione) e gliela riporta

debitamente compilata. Allo stesso modo informa il cliente del  nome dell’incaricato del suo

Comune, l’ufficio a cui rivolgersi, gli orari di apertura al pubblico e i numeri telefonici.

by ellimelli il lunedì 19 settembre 2011 alle 15:19 Commenti ( 0 )




Pagina 2 articoli totali : 19 ( Articoli ogni pagina: 5 )

Blog visto 12092 volte

A proposito di Eliana
Invia un messaggio privato a ellimelli

Guarda il profilo di ellimelli

Sesso: Donna

Segno zodiacale: Cancro

Provenienza: milano

Iscritto il: 06/04/2011 15:05:10

Sito preferito:

Interessi:



Indice articoli: ellimelli
Londra, attrazioni alternative
I navigatori satellitari sono una priorità per gli automobilisti durante la stag
Hampton Court Palace: un tesoro a Londra
furto di navigatori satellitari
Otolift: le ragioni del successo.


Articoli recenti
curiosando
curiosando
curiosando
curiosando
curiosando


Blog eviaggiatori


Eviaggiatori

eviaggiatori è una realizzazione Frappyweb Vietata la riproduzione anche parziale.
 eviaggiatori non è responsabile del contenuto dei siti collegati. Privacy contatto